PowerPoint-Logo_625X300

Presentazioni efficaci e d’effetto con PowerPoint

Chi non vorrebbe mostrare sempre il meglio di sé? E allora perché non farlo anche in quelle occasioni in cui lavoro o università ci portano a parlare in pubblico?

Molto spesso in queste situazioni si sceglie di accompagnare i propri discorsi con delle slide, per aiutarsi a mantenere il filo del discorso e per facilitare gli altri all’ascolto. Ciò che spesso si ignora però è che, come ogni forma di comunicazione, anche una semplice presentazione PowerPoint ha le sue regole e deve essere curata per essere efficace. Ecco quindi dei semplicissimi consigli che vi aiuteranno ad essere professionali e chiari.

1) IL TESTO: Le slide non sono fogli Word quindi evitate di copiare e incollare i vostri discorsi. Riassumeteli e aiutatevi con schemi e frecce. Controllate l’ortografia, gli errori sulle presentazioni si notano a colpo d’occhio.

2) IL FONT: Una volta deciso cosa scrivere, pensate al come. Tipo e dimensione del carattere contano moltissimo (qui l’articolo dove ne parlo). Scegliete font chiari ma non datati per i testi, osate con font più particolari per i titoli e per la copertina. WordArt, se qualcuno di voi sa ancora cos’è, ovviamente è bandito! Quando scegliete la dimensione del carattere pensate al luogo dove esporrete, se il vostro pubblico sarà lontano non scrivete delle miniature.

3) IL COLORE: La vostra priorità deve essere di rendere ben leggibile il testo, quindi occhio al contrasto, soprattutto se le slide verranno proiettate in un luogo molto illuminato. Troppo colore rischia di rendere caotica la vostra presentazione ma il contrario può farvi sembrare sciatti. Cercate di evitare il classico sfondo bianco e inserite un po’ della vostra creatività. Se l’occasione ve lo consente scaricate sfondi moderni e originali, altrimenti rimanete sul classico ma in ogni caso incorniciate le vostre parole.

4) LE IMMAGINI: Se non scegliete uno sfondo completamente bianco, inserite immagini scontornate. Il bordo bianco non è affatto di classe. Utilizzate immagini belle e di ottima qualità, ritoccatene la luminosità e il contrasto se necessario. Le immagini possono diventare anche lo sfondo dell’intera diapositiva ma scegliete qualcosa di impatto e non accompagnatele con più di una frase.

5) GLI SCHEMI: Ogni presentazione che si rispetti presenta degli schemi o tabelle. La serietà dei dati contenuti non deve per forza abbinarsi ad uno stile Word ‘93. Se potete, usate delle infografiche moderne, altrimenti cercate almeno di rivitalizzare gli schemi con un font o un colore più moderno del giallo canarino.

6) GLI ELENCHI: Non scrivete troppo, altrimenti non ha senso ricorrere all’elenco. Se volete utilizzare qualcosa di più creativo del classico trattino-puntino provate a scegliere delle icone moderne come queste.

powerpoint

Immagini in evidenza e nel testo: elaborazione personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *