Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Agenda Geek | November 24, 2014

Scroll to top

Top

No Comments

Kinect Star Wars: si balla o non si balla?

Fabio Andruccioli

Se durante i bagordi pasquali avete acceso per caso la televisione, avrete sicuramente visto la pubblicità del nuovo Kinect Star Wars, con tutte le modalità di gioco e tutte le tipologie di game-play diverse. Ho detto tutte? In realtà c’è un piccolo particolare che è stato omesso nel commercial e che, probabilmente, è stato il più discusso in rete durante la settimana che ha preceduto l’uscita del nuovo gioco ispirato all’universo creato da George Lucas (e che ha continuato far discutere anche durante i giorni appena passati).

Quello che non ci hanno fatto vedere, infatti, è una modalità di gioco (o forse dovremmo chiamarlo “minigioco supplementare” che in tanti online hanno definito come la cosa peggiore nell’universo di Star Wars: il simulatore di ballo!

Diciamoci la verità: io a vedere Han Solo o gli Stormtrooper o lo stesso Vader a ballare canzoni pop non mi scandalizzo. Detto tra noi, stiamo parlando di una saga cinematografica, ci sono dei personaggi inventati che, detto tra noi, possono ballare dove e come vogliono. Reputo molto più irrispettose verso i fan le continue modifiche alla storia, i cambiamenti di scene e le piccole aggiuntine a pellicole di 30 anni fa. O, peggio del peggio, quel simpaticone di Jar Jar Binks di cui già vi ho parlato.

Vedere Han Solo che balla nella sala di Cloud City non mi fa gridare allo scandalo (non è che veramente qualcuno è stato imprigionato nella carbonite… lo dico per i fan più accaniti, sai com’è). Secondo me invece può essere divertente come un qualsiasi simulatore di ballo, niente di più, niente di meno. Anche se io preferisco di gran lunga continuare con la spada laser.

Per questo, e per dovere di cronaca, vi lascio anche il vero trailer del gioco, che sicuramente vi farà venire voglia di provarlo:

 

Submit a Comment