Corso di Blender

IL CORSO DI BLENDER.

Rossetti Raffaele sarà il docente del corso di Blender e vi guiderà nell’apprendimento del software, dalle basi del programma al lancio del render. Verranno affrontati temi come la luce, la teoria dei colori, i materiali base ed intermedi e le textures.
Non solo teoria: avrete l’occasione di fare pratica con gli esercizi riguardanti tutti gli aspetti e, al termine del corso, avrete le basi per la creazione di un render fotorealistico.

Cos’è Blender? Blender è un software libero e multipiattaforma di modellazione, rigging, animazione, compositing e rendering di immagini tridimensionali.
Dispone inoltre di funzionalità per mappature UV, simulazioni di fluidi, di rivestimenti, di particelle, altre simulazioni non lineari e creazione di applicazioni/giochi 3D.

IL CORSO: QUANDO?
Il corso si terrà ogni giovedì a Pesaro presso la Stazione Gauss a partire dal 12 gennaio fino al 2 marzo 2017 e ogni lezione avrà durata di 2 ore (50 minuti di spiegazione ed esercizi e 10 minuti di pausa).
Il corso partirà con un minimo di 5 iscritti.

I COSTI.
Il corso è riservato a tutti i soci dell’Associazione Culturale AgendaGeek.it e ha un costo di 80 euro + 10 euro per la tessera soci valida per il 2017.

PER ISCRIVERSI.
Per procedere con l’iscrizione, inviare una mail a valentina@agendageek.it con nome, cognome, numero di telefono e email a cui essere contattati e come consuetudine le iscrizioni verranno chiuse col raggiungimento della quota di 10 iscritti.

************************************************************************

IL PROGRAMMA:

> Prima Lezione (12 gennaio)

Prima ora:
Modulo 1 – Introduzione
• Cos’è Blender
• Quando è nato e perchè.
• Il suo utilizzo
• Versione attuale e differenze dalla 2.49
• Avvento di Cycles e differenze dall’Internal
• Download e installazione

Seconda ora:
Modulo 2 – Interfaccia
• Tastiera e mouse
• Finestre, pannelli e loro gestione
• Personalizzazione
• Preferenze utente, add-on, theme e impostazione CUDA rendering
• Comandi principali: save, import ed export
• Leggere le informazioni sulla scena
• File browsing
• Importanza delle shortcut

> Seconda lezione (19 gennaio)

Prima ora:
Modulo 3 – Lo spazio 3D
• Navigazione
• Tipologie di viste
• Creazione di una mesh
• 3D Cursor: posizionamento e funzioni
• Object mode vs Edit Mode. Differenze e utilizzo.
• Gestione oggetti
• Tipologie e metodi di selezione

Seconda ora:
Modulo 4 – Modellazione
• La prima mesh
• Modellazione Mesh
• Modellazione del primo oggetto complesso

> Terza lezione (26 gennaio)

Prima ora:
Modulo 5 – Modificatori
• Quali e cosa sono i modificatori
• Perchè li usiamo
• Array modifier
• Bevel modifier
• Mirror modifier
• Solidify modifier
• Subdivion modifier
• Displacement modifier

Seconda ora:
Modellazione di una scena prestabilità e modellazione libera nel tempo restante.

> Quarta lezione (2 febbraio)

Prima ora:
Modulo 6 – Illuminazione
• Tipi di illuminazione e tecniche principali
• Tipologie di luce: Point, Area, Spot, Sun e Hemi
• Ambient Occlusion
• HDRI

Seconda ora:
Sperimentazione pratica della luce sulle scene composte fino ad ora e su quelle personali.

> Quinta lezione (9 febbraio)

Prima ora:
Modulo 7 – Materiali
• Proprietà dei materiali
• Node Editor: cos’è e come funziona
• Tipologie di nodi e Shaders
• Materiali multipli
• Materiali corretti
• Texture: accenni preliminari

Seconda ora:
Sperimentazione materiali sulle scene realizzate e su quelle personali.

> Sesta Lezione (16 febbraio)

Prima ora:
Modulo 8 – Texture
• Photoshop o Gimp?
• Cosa è una Texture
• Quali e cosa sono le tipologie di Texture
• Come si usano in Cycles
• Dimostrazione pratica delle tipologie delle texture

Seconda ora:
Sperimentazione pratica sulle texture nelle scene realizzate e su quelle personali.

> Settima lezione (23 febbraio)

Prima ora:
Modulo 9 – Parametri di Render
• Cosa è un Render
• CPU o GPU rendering
• Performance e suoi settaggi principali
• Formati output rendering
• Dimensione immagine
• Samples
• Bounces e loro impatto sul rendering
• Caustics
• Il primo Render

Seconda ora:
Test rendering e aggiustamenti per le scene realizzate e quelle personali.

> Ottava Lezione (2 marzo)

Prima ora:
Modulo 10 – A voi i comandi
• Accenni sulla post-produzione in Blender
• Add-on utili gratuiti e non
• Orientarsi nella rete per migliorarsi
• Conclusioni

Seconda ora:
Spiegazione del workflow.
Completamento della scena realizzata o personale e indirizzamento generale anche su programmi esterni con eventuale dimostrazione suil loro utilizzo all’interno del workflow.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *